SAPORI DI SICILIA E NON SOLO

Laboratorio di cucina: un sogno diventato realtà

Rosalia viene dalla Sicilia, terra di sole, di calore, amore, affetti, condivisione. Si è trasferita in Friuli vent’anni fa, quand’era ancora una ragazzina e ha iniziato subito a lavorare come impiegata amministrativa addetta alle paghe in uno studio professionale e negli anni si è impegnata molto nello studio per migliorare sempre più nella sua professione.
Oggi Rosi, così la chiamano tutti, ha un laboratorio artigianale di pasticceria e gastronomia. Ma come, dopo essersi tanto impegnata nella sua professione ha deciso di cambiare e di fare una cosa così diversa?
Eh sì, proprio così: ha deciso di trasformare la sua passione per la cucina in un lavoro, abbandonando il posto fisso e sicuro.
Non è certo stato immediato come sembra, le cose maturano nel tempo, quasi inconsapevolmente, tanto che lei stessa oggi guardando indietro si sorprende e sorride per quello che è stato il percorso che l’ha portata fino a qui.
Rosi ha imparato a cucinare osservando la nonna mentre preparava la caponata; a lei, ancora piccina, faceva snocciolare le olive. Una volta cresciuta la sua amata zia le ha regalato un’enciclopedia sulla Sicilia in cui c’erano anche delle ricette tipiche della cucina siciliana ed è da lì che ha preso ispirazione e si è sperimentata le prime volte.
Nel 2003 ha curato lei stessa il rinfresco del suo matrimonio e un’invitata le ha fatto i complimenti dicendo che avrebbe potuto cambiare lavoro quando voleva tanto era brava… E così è stato, 15 anni dopo!
Nel 2007 ha frequentato un corso di cucina ma non certo con l’idea di farne una professione, semplicemente perché appassionata e affascinata da quel mondo.
A poco a poco l’idea di aprire un laboratorio tutto suo stava maturando dentro di lei, finché l’incertezza nel mondo del lavoro le ha dato la spinta decisiva per fare il salto.
Il punto è che Rosi è una persona molto determinata e molto competitiva nei confronti di se stessa, alza sempre un pochino di più l’asticella per migliore, per perfezionarsi e, soprattutto, attiva con facilità la grinta di cui è capace per raggiungere i suoi obiettivi, anche quelli che sembrano così lontani come quello di aprire un’attività tutta sua.

Nel suo laboratorio, aperto da ottobre del 2017, prepara soprattutto piatti della cucina tipica siciliana e ha deciso di condividere con noi la ricetta delle Panelle.

PANELLE

Ingredienti:

1,5 litri d’acqua
500 g di farina di ceci
1 cucchiaino di sale
1 ciuffo di prezzemolo

Per preparare le panelle, mettete in una pentola capiente l’acqua fredda e, senza accendere il fuoco, setacciatevi la farina di ceci. Mescolate energicamente con una frusta, per evitare la formazione di grumi, quindi accendete il fuoco a fiamma media.
Aggiungete il sale continuando a mescolare con il cucchiaio di legno finché non inizia ad addensarsi.
Quando inizia a bollire e il composto sbuffa, è il momento giusto per spegnere il fuoco. A questo punto aggiungete il prezzemolo, molto velocemente stendere l’impasto su un piano di lavoro o su carta da forno, con l’aiuto di una spatola.
Fate raffreddare, tagliate l’impasto nelle forme desiderate e friggete in olio di semi per pochi minuti.
Scolate su carta assorbente e aggiungete sale a piacere.

Rosalia Lupo e il suo laboratorio Rosì, lo trovate qui → https://www.facebook.com/Rosi-Laboratorio-artigianale-Pasticceria-e-Gastronomia-1983363705252828/