DIARIO INTENSIVO

Il diario come cura di sé

Quali sono i benefici della scrittura di sé?
In estrema sintesi, eccone alcuni:

  • maggior consapevolezza di sé;
  • facilità nell’espressione dei propri sentimenti;
  • dà valore a se stessi;
  • autosostegno;
  • autoesplorazione;
  • dà forma ai pensieri, riorganizzandoli

La narrazione di sé può essere utilizzata sia in ambito personale che professionale.
In ambito personale, nella vita privata quindi, può essere praticata per la cura personale attraverso il diario, l’autobiografia nelle sue svariate forme, le poesie e i racconti.
Tra questi particolarmente interessante per l’intensità dell’analisi che permette di fare su di sé, è il Diario Intensivo ideato da Ira Progoff, che vi propongo in questa versione ridotta e leggermente variata.

Dividete il diario in 5 SEZIONI che andranno così compilate:

SEZIONE I – Stato d’animo
ogni giorno racconta brevemente come ti senti al risveglio e a fine giornata

SEZIONE II – Fatti ed emozioni
Ogni giorno racconta ciò che è successo durante la giornata e le emozioni che hai provato

SEZIONE III – Progetti
Elenca i tuoi progetti e le tappe per raggiungerli, e arricchisci la sezione ogni volta che lo desideri

SEZIONE IV –  Sogni
Quando lo ricordi, racconta il sogno fatto la notte precedente e scrivi le tue riflessioni in merito al sogno

SEZIONE V – Autoanalisi
Alla fine di ogni trimestre, rileggi ciò che hai scritto in ogni sezione e fai un’autoanalisi di te stesso.

Il Diario Intensivo vi permetterà di conoscere meglio voi stessi, di depositare il carico emotivo e riorganizzare i pensieri. Vi permetterà anche di motivarvi rispetto ai vostri progetti, proiettandovi quindi verso scenari futuri.
Non vi siete ancora armati di diario e penna? Allora fatelo, presto! 😉

E per chi volesse approfondire, consiglio la lettura di Curarsi con il diario di Ira Progoff.